Risultati clinici a un anno dell’uso della protesi ACURATE neo su 1000 pazienti

La rivista JACC-Cardiovascular Intervention pubblica i risultati a un anno del registro prospettico e multicentrico SAVI-TF: in 25 centri europei sono stati arruolati 1.000 pazienti (Logistic EuroSCORE II 6.6%) trattati con accesso femorale con la protesi ACURATE neo di Boston Scientific.

ACURATE neo

La protesi ACURATE neo composta da pericardio porcino e da uno stent autoespandibile in nitinol ha un particolare design che consente un facile allineamento assiale.

I risultati

Lo studio presenta l’esperienza clinica “real life” con la più ampia popolazione a oggi disponibile in letteratura, trattata con la protesi ACURATE neo e in accordo con le indicazioni d’uso.

Gli endpoint clinici, definiti in accordo ai criteri VARC II, riportano:

  • una mortalità dell’8,0%,
  • un’insufficienza paravalvolare del 3,6%,
  • l’impianto di pacemaker del 9,9%,
  • trombosi valvolare pari al 0%
  • ictus disabilitanti al 2,3%.

I risultati ecocardiografici attestano:

  • un’area effettiva valvolare pari all’1.84 cm2
  • un gradiente medio di 7,3 mmHg.

Il registro SAVI-TF conferma la sicurezza e le performance della valvola ACURATE neo in una popolazione molto ampia, in particolare i dati di mortalità risultano in linea con altri registri a parità di popolazione e score logistici, con esiti migliorativi in termini di impianto di pacemaker. Gli eccellenti risultati emodinamici osservati in questo registro sono per gli autori da attribuire al disegno sovra-anulare della protesi ACURATE neo.

Scarica lo studio qui  Visita il sito dell’editore